Oggi voglio parlarvi di un disturbo molto frequente, spesso sottovalutato e ancora più spesso gestito