Le medaglie uniche di Parigi 2024

PARIGI – Sono state svelate giovedì 8 febbraio, presso la sede del Comitato Organizzatore di Parigi 2024, le medaglie che verranno assegnate ai migliori atleti alle prossime Olimpiadi.

Per ogni edizione le medaglie sfoggiano un design unico.
Se con i Giochi di Tokyo le medaglie furono parte di un processo ecologico proattivo della comunità, con i giapponesi che portavano i vecchi cellulari e apparecchi a riciclare per prendere parte alla costruzione di quelle che sono state le prime medaglie ecologiche dei Giochi Olimpici, qui troviamo un’altra delle 3R, regole pilastro dell’ecologia moderna: il riuso.

La peculiarità delle medaglie parigine è il cuore di Parigi e fulcro di questo design: un pezzo di ferro, un metallo raro, prezioso e soprattutto unico che proviene nientemeno che dalla Torre Eiffel. 

Durante il XX secolo sono stati eseguiti dei lavori di ammodernamento degli ascensori della Torre Eiffel. E come conseguenza di queste manutenzioni, alcune sezioni della torre furono rimosse in modo permanente ma conservate con cura.

In occasione dei Giochi di Parigi 2024, la Société d’Exploitation de la Tour Eiffel ha permesso a questi autentici pezzi di storia parigina e francese di trovare una seconda casa.

La nuova casa risiede nel cuore di queste medaglie: un esagono di ferro, forma stilizzata della Francia, incastonato in una base d’orata come se fosse il miglior gioiello in circolazione, il fulcro della nazione ospitante della XXXIII° Olimpiade.

La base, oro, argento o bronzo, scolpita a raggiera irregolare come fosse una coccarda, altro simbolo francese appuntato alle più alte cariche dello stato dalla rivoluzione francese ad oggi. A partire da luglio andranno appese al collo delle più alte carichi sportive mondiali che si decoreranno il petto con la più alta onorificenza sportiva: la medaglia olimpica.

Le medaglie Olimpiche e Paralimpiche di Parigi 2024 accomunate in un lato dallo stesso design: quello con il ferro della Torre Eiffel incastonato. Il resto invece è personalizzato tra l’effige della dea della Vittoria e l’architettura della Torre Eiffel vista dal basso. Solo un’altra volta era stato presentato nelle Olimpiadi moderne il monumento simbolo della città ospitante e fu a Sydney 2000 con l’incisione dell’Opera House.

Tutte le medaglie recano inciso sul bordo il nome dello sport, della disciplina e dell’evento. Queste iscrizioni sono scritte in francese sulle medaglie Olimpiche e in inglese su quelle Paralimpiche, le rispettive lingue ufficiali del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e del Comitato Paralimpico Internazionale (IPC).

Al centenario dall’ultima edizione dei giochi parigini, solo questo design unico poteva celebrare Parigi e la Francia intera nel mondo.

In questo caso, ma solo in questo perché si tifa Italia, Vive la France!

Alessandra Collodel