Risotto di orata al profumo di limone

Oggi per sgrassare un po’ le feste appena passate restiamo leggeri con un risotto di orata.
Questa ricetta ha stupito anche me per la delicatezza ed il profumo che rimane nel palato.

Preparatevi quindi a inondare la cucina di un profumo di pesce delicato e avvolgente.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di riso carnaroli
  • 300 gr di orata
  • 1 limone biologico non trattato
  • 1/4 di cipolla
  • 1 rametto di sedano
  • 1 rametto di rosmarino
  • 4 rametti di timo limone
  • 1 tazzina di ribolla gialla
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio, sale e pepe q.b.
    per il brodo
  • 1 carota
  • 1 patata
  • 1 rametto di sedano
  • il resto della cipolla
  • i rimasugli dell’orata

Preparazione

Pulite e sciacquate bene l’orata. Lasciatela scolare e asciugatela.

Intanto in una padella mettete un filo d’olio e lo spicchio di aglio in camicia.
Accendete il fuoco in media/bassa forza, quando la padella è calda mettete l’orata.
Muovete spesso la padella per far in modo che non attacchi. Coprite con un coperchio e lasciate cucinare 5 minuti da un lato e 5 dall’altro. Non ci serve che l’orata sia cotta, l’importante è cucinare la parte esterna per togliere la pelle, spinarla e preparare il brodo.

In una pentola separata accendete l’acqua per il brodo. Inserite un litro e mezzo di acqua più o meno. Le verdure, precedentemente lavate e spellate e tagliate grossolanamente, e lasciate bollire per mezz’ora. Dopo di che togliete le verdure, ottime per contorno, e aggiungete i rimasugli dell’orata. Lasciate bollire a fuoco basso e lasciate ripassare più che potete il brodo. Il brodo ci serve man mano per aggiungerlo al riso in cottura.

Prendete una pentola per la cottura del riso.
Prendete il limone, e tagliate la scorza a liste grosse badando bene di non tagliare la parte bianca. Tagliatene mezzo, ricavando così 3 – 4 pezzoni.
Tagliate la cipolla e il sedano a julienne, metteteli a soffriggere a fuoco basso nella pentola.
Una volta dorata mettete il riso, aggiungete il succo di mezzo limone, le scorze di limone e il rosmarino a rilasciare gli oli, e a profumare il riso. Sfumate con la ribolla gialla e finite la tostatura. Aggiungete un po’ di brodo per far rosolare bene tutti gli ingredienti ed amalgamarli insieme.

Dopo 2 minuti togliete il rosmarino e aggiungete del brodo fino a coprire il riso.

Lasciate cucinare a fuoco basso fino all’assorbimento del brodo, dopo di che aggiungete l’orata già spinata e tagliata a pezzettini. Coprite nuovamente con abbondante brodo.

Dopo 5 minuti togliete le listarelle di limone, tritatele finemente e riamalgamatele nel riso fino a fine cottura, continuando ad aggiungere il brodo caldo per la cottura del riso.

Sciacquate intanto il timo limone, ci servirà per l’impiattamento.

Finita la cottura del riso impiattate, e insaporite il riso con il timo limone.

Bon Appetìt

Alessandra Collodel