Tiramisù World Cup 2021

Al via la “sfida più golosa dell’anno” nell’orangerie allestita in piazza dei Signori a Treviso. Dall’8 al 10 ottobre, duecento partecipanti da tutto il mondo gareggiano per aggiudicarsi il titolo di campioni nella “ricetta originale” e nella “ricetta creativa” del dolce al cucchiaio più famoso al mondo. Grand Final domenica 10 ottobre alle ore 15.00.

Arrivano dalla Francia, dalla Spagna, dal Belgio e da altri paesi dell’Europa, nonché  ovviamente dall’Italia, i concorrenti della Tiramisù World Cup 2021, tutti con la propria personalissima versione del celebre dessert, realizzata al meglio per riuscire ad aggiudicarsi il titolo di Campione.

La “sfida più golosa dell’anno”, quest’anno dedicata a “Treviso e il Cinema“, comincia con le selezioni di venerdì 8 e sabato 9 ottobre (ogni due ore si alternano ricetta originale e quella creativa, ndr.), per poi arrivare alle semifinali e al Gran Final di domenica 10 ottobre (dalle ore 15,00).

Oltre ai concorrenti da oltre confine, quest’anno anche la giuria vede la partecipazione di membri stranieri, cui tocca il “dolce sacrificio” (è il caso di dirlo..!) di assaggiare le creazioni degli aspiranti chef (tutti rigorosamente non-professionisti).

Dopo aver superato il test online, a cui hanno preso parte oltre tremila persone, ai giudici va ora il compito di valutare i Tiramisù secondo i tradizionali criteri: l’esecuzione tecnica (l’organizzazione del tavolo, la pulizia, la gestione degli ingredienti, la capacità esecutiva), la presentazione estetica (che valuta l’aspetto, la disposizione del piatto, le decorazioni e la gradevolezza estetica finale), l’intensità gustativa (che valuta la forza e la permanenza in bocca dell’assaggio), l’equilibrio del piatto (che valuta l’equilibrio tra gli ingredienti utilizzati), la sapidità e l’armonia. Nelle semifinali e nella Grand Final , il giudizio sarà invece affidato ad esperti del settore. 

Per l’intero fine settimana ci sarà la possibilità di visitare i luoghi che sono stati teatro di film in città, nel passato (come “Signore e signori” di Pietro Germi) e nella storia recente, come “Tre Visi”, realizzato con la collaborazione di Offi-Cine Veneto.

Cominciano poi in questo fine settimana le votazioni per assegnare il premio “Cucchiaio di cristallo” a uno dei tre locali trevigiani finalisti: Antico Caffè di Piazza Pola, Caffetteria Broli e Pizzeria Zeus.