Giove in Pesci: bentornato a casa!

Attendiamo come bambini impazienti il ritorno a casa di Giove, il 29 dicembre 2021 alle 5:10, nel Segno dei Pesci, Domicilio notturno del Pianeta. I Pesci sono anche il Segno dell’Esaltazione di Venere (che si sta muovendo in moto retrogrado in Capricorno) e dell’Esilio di Mercurio (che proprio lo stesso giorno 29 entrerà nella zona d’ombra di retrogradazione a 24°22’ del Capricorno).

Prima di poter insieme valutare eventuali effetti di Giove, dobbiamo fare un passetto indietro per collegarci ad un momento Celeste precedente, quando Giove si è fatto timidamente annusare facendo un temporaneo capolino in Pesci dal 14 maggio al 28 luglio 2021.

E ancor più indietro possiamo tornare con la mente all’ultimo Viaggio di Giove in Pesci tra il 18 gennaio 2010 e il 6 giugno 2010 e tra il 9 settembre 2010 ed il 22 gennaio 2011.

Cosa stava accadendo nelle nostre vite in quel Tempo? È possibile vi sia l’apertura di un nuovo ciclo su tali tematiche.

Cosa desidera comunicarci il momento dell’ingresso di Giove nel suo Domicilio?

L’ingresso di Giove in Pesci il 14 maggio avveniva con la Luna in Gemelli congiunta a Mercurio che si trovava appunto nel suo Domicilio in Gemelli, così pure Venere era nel Domicilio di Mercurio. Luna e Mercurio avevano appena superato l’incontro con Saturno che, tuttavia, svettava come Maestro dell’Ascendente, Marte si trovava nel Segno del Cancro e, per moto diurno, era appena tramontato. Il Sole si trovava a 23° del Toro, sotto l’egida di Venere. Si dava risalto alla necessità di riacquisire contatto con la dimensione della leggerezza, della spensieratezza, e per Sincronicità, anche in quel Tempo, il giorno dopo l’ingresso di Giove nei Pesci Mercurio entrava nella sua zona d’ombra di retrogradazione.

Giove allora iniziava a spingere per trasportarci verso il contatto con il nostro Maestro interiore, dando maggior valore all’aspetto spirituale ed emozionale delle nostre vite, all’ascolto delle nostre intuizioni e a perseguire la Via che ognuno sente. Esortava tutti noi ad allenare il muscolo spirituale della Fede, alleggerendoci di alcuni fardelli che non ci riguardano, comprendendo che spesse volte muri e recinzioni sono dentro di noi prima che fuori. C’era bisogno di muoversi, comunicare, riprendere a vedersi in presenza dopo le lunghe restrizioni invernali di Saturno.

Il Cielo di ingresso di Giove in Pesci attuale invece sembra essere più austero e perentorio, la Luna in Scorpione accompagna e annuncia questo ingresso. La Luna nel Domicilio di Marte che si trova pronto per sorgere per moto diurno alle 5:50, in Sagittario, Domicilio Diurno di Giove. Mercurio abbraccia Venere retrograda a 24° del Capricorno, nel Domicilio di Saturno e anche il Sole si trova in Capricorno. Marte e Saturno formano un sestile zodiacale e tra essi si racchiudono Sole, Mercurio, Venere e Plutone, tutti assieme.

L’influsso di Saturno è ancora molto forte e dobbiamo prenderne atto, così annuncia la Luna che, separandosi dal trigono con Giove, si applica al sestile col Sole e, successivamente al quadrato con Saturno.

Certamente siamo molto provati da questi ultimi anni ma dobbiamo prendere atto anche di tutti i progressi spirituali che abbiamo avuto occasione di fare. Giove ci esorta a sollevare lo sguardo, ampliare la visione ed avere compassione delle nostre fragilità umane. Siamo sempre noi a scegliere come poter incanalare le energie di questi anni, certamente tutti noi abbiamo avuto delle chiusure trancianti di alcuni percorsi amicali, lavorativi o famigliari.

Ma proviamo per un attimo a tornare a due anni fa…davvero il nostro lavoro era allineato col nostro Essere infinito? Veramente le nostre amicizie erano vere amicizie? Facciamo una seria mercuriale disamina introspettiva approfittando della vicinanza tra Plutone e Mercurio.

Giove nel Segno in cui Venere si esalta ci invita ad una maggior capacità di lasciare indietro ciò che rallenta il nostro Percorso di evoluzione, priorità assoluta nelle nostre vite.

Cosa è essenziale?

A questa domanda risponde certamente Saturno, Maestro di Semplicità. Giove di ritorno a casa sua certamente potrà aiutarci nella Comprensione, nello scorrere del Flusso Vitale, per entrare in una Umana fase molto più centrata e concentrata sulle giuste Priorità. Potremo navigare nelle nostre acque emozionali più facilmente. Dovremo però fare attenzione a non utilizzare mai la Spiritualità come fuga dalla materia e dalla realtà apparente in cui viviamo, sebbene ognuno di noi crei la propria realtà, e la filtri attraverso i propri occhiali interiori.

Dobbiamo essere presenti qui e adesso, le Discipline Spirituali ci devono aiutare a migliorare la qualità della nostra vita, a connetterci col nostro Maestro interiore. Nella fioritura delle possibilità dei percorsi da intraprendere tipica di questo Tempo restiamo sempre vigili, attenti, abbiamo discernimento rispetto a cosa e chi seguiamo, accediamo alla Conoscenza con l’umiltà del curioso ricercatore e ascoltiamoci tanto, perché nessuno potrà mai fare la nostra Strada. E tuttavia, per alcuni tratti, qualcuno che ha percorso una Strada simile prima (simile e mai uguale) può affiancarci. Alcuni tratti si percorrono in necessaria solitudine, altri tratti invece si percorrono più facilmente ed agevolmente con altri, l’importante è anche comprendere che la nostra evoluzione spirituale si snoda attraverso vari passaggi, in eterno mutamento e divenire.

Impariamo anche a non aggrapparci a niente e nessuno, impariamo a chiedere, a ringraziare delle piccole cose, a vivere in modo spirituale qui sulla Terra. Non è necessario astrarsi dal mondo per andare a meditare in solitudine sulle vette delle montagne, ci accorgeremo che i grandi Maestri spirituali si vestono di abiti semplici e sono tra di noi. Le Anime Guida attuali fanno la spesa, meditano mentre lavano i piatti, pagano le bollette e incarnano il senso del Possibile attraverso il proprio Essere, la propria Vita, inneggiando alla sua Sacralità.

Possiamo trovare tracce di Sacralità in ogni dove, ma se siamo concentrati sulla frustrazione e la rabbia, sul senso di impotenza, scegliamo di volgere il nostro sguardo alla mancanza e ci sentiamo manchevoli e inadeguati. Spetta a noi fare uno sforzo per volgere lo sguardo nella giusta Direzionee, nel Tempo di Giove nell’ultimo Segno dello Zodiaco, stiamo concludendo delle tappe spirituali importanti che, all’ingresso di Giove in Ariete, potranno dare effetti più evidenti.

A tal proposito, Giove farà un passaggio in Ariete in primavera, dal 11 maggio 2022 al 28 ottobre 2022. Tornerà poi in Pesci il 28 ottobre 2022 fino al 20 dicembre 2022, la sua permanenza nel Segno dei Pesci quindi è relativamente breve. Avremo occasione di parlare in futuro di questi successivi Celesti movimenti. Possiamo così imparare ad assaporare tutti i Passaggi per i quali i Pianeti di forniscono Sacro Accompagnamento, senza rimpiangere il passato, senza farci illusorie e fuorvianti aspettative per il futuro. Il tema delle illusioni è un punto importante su cui fare attenzione nel Tempo in cui Giove sarà in Pesci, in particolar modo ad aprile quando andrà a congiungersi a Nettuno che assieme a lui governa i Pesci ed il Sagittario.

Nessuno può salvarci (Maestri, Guru, Alieni in astronave ecc.) e noi non possiamo salvare nessuno, non possiamo cambiare le altre persone e altri non possono cambiare noi, sarebbe arrogante pensarlo. Possiamo però essere fiduciosi nel Percorso della nostra anima che ha scelto questa incarnazione per acquisire e riportare alla Luce ulteriori Spirituali Abilità. Possiamo imparare ad amare in modo sempre più genuino e disinteressato, a fare dei doni senza aspettarci nulla in cambio. Anche il tema delle aspettative, infatti, emergerà alla ribalta con urgenza proprio per essere scardinato del tutto. Potremo avere occasione di vedere con grande evidenza le nostre personali emergenze Spirituali, i punti su cui ancora abbiamo da migliorare.

Nelle ore successive all’ingresso di Giove in Pesci la Luna in Scorpione, nel Domicilio diurno di Marte, formerà una quadratura con Saturno, alleatosi con Marte, e una opposizione con Urano in Toro. Alcune tensioni sono ancora evidenti e Saturno governa comunque Sole, Mercurio e Venere. Giove sicuramente si libera dal dominio di Saturno e può prodigarsi meglio, possiamo percepire i nostri Sensi Spirituali con maggior chiarezza, alcune direzioni potranno manifestarsi ma solo se allineate al nostro Progetto/Percorso di evoluzione.

Per quanto riguarda alcune indicazioni più pratiche, facciamo attenzione a non esagerare con i farmaci, è anche un Tempo di purificazione e disintossicazione del corpo fisico, stiamo attenti alla nostra alimentazione, portiamo più leggerezza in maniera da non impegnare il nostro fegato (in Astrologia rappresentato dal connubio Giove/Venere) in funamboliche prestazioni e smaltimento rifiuti pesanti. Facciamo moderato uso o eliminiamo se possibile le sostanze tossiche che creano dipendenza come fumo o droghe, cerchiamo di togliere farmaci per sonno, depressione, ansia, bevande alcoliche. Il nostro corpo fisico ha delle enormi capacità di autoguarigione, utilizziamo la Medicina omeopatica, spagyrica, gli estratti delle piante. Scegliamo con cura le persone a cui chiediamo supporto per la nostra salute, fisica ed emotiva, utilizziamo sanamente Astrologia e altre Spirituali Discipline come Bussole di Percorso.

E, fattore decisivamente importante, scegliamo frequentazioni di persone con cui stare bene, in Autenticità e Amore.

Si tratta di piccole indicazioni generiche, Giove toccherà poi per ognuno di noi alcuni punti del Tema e da lì potremo anche personalizzarne i contenuti unendo tali informazioni a quelle che ci derivano anche dalla sinergia tra diverse tecniche.

Un abbraccio!

Rossana

Pagina Facebook: Astrologia in itinere

Gruppo Facebook: Astrogenealogia Stellare