Ragnetti, coriandoli e un cuore di stelle filanti

Pioggia, vento, sole, caldo, freddo, neve, bontà, cattiveria, sete, fame, tristezza, allegria. Inverno, estate, autunno, primavera. Lacrime e sorrisi. Giorno e notte.

C’è un cuore di stelle filanti che vola leggero tra una strada e un gruppo di alberi, una ciotola di pappa, una d’acqua, qualche medicina, mille carezze.

Spesse volte al cuore di stelle filanti si affianca un folletto gentile che ha il nome di un cavaliere che, a un certo punto della vita, ha scelto di vivere con poco per donare tutto se stesso. E ha fatto amicizia con un lupo.

Succede anche che, alla carrozza del cuore di stelle filanti, si rompa una ruota ma nessuno ferma l’amore, anche quando è stanco, anche quando è fradicio, anche quando è così stremato dal dolore che vorrebbe solo riposare.

Anche quando gli orchi decidono di ostacolarne il cammino, con ignoranza e cattiveria.

È l’attimo in cui il cuore di stelle filanti ha un piccolo mancamento. È anche il momento, però, che impalpabili fili di fiato arrivano a sorreggerlo nel cammino, perché ci sono ancora tante vite da proteggere e da salvare.

Ora voi vi chiederete come mai noi, micio reporter di città, sappiamo tante cose di ragni, coriandoli e cuori di stelle filanti. E di santi travestiti da giovani dall’animo gentile.

Abbiamo i nostri corrispondenti dal cielo. Sono ali d’angelo e fusa cristalline. Sono quelli che, arrivati prima, sono volati via per lasciare il posto ad altre storie da scrivere, cuori da cullare, vibrisse da ascoltare.

Sono ragnetti, coriandoli e giacinti, piccole anime pure, posate su ali di gommini, pronte per essere avvolte dal cuore di stelle filanti.

Grazie, Rosanna.

Sguardo verso il cielo.

Micio nota per i nostri lettori. Rosanna è una persona speciale che ha salvato, salva e salverà tutte le anime a lei destinate. Il problema, amici, è che qualcuno lassù ha compreso quante stelle filanti ci stiano in quel cuore, così a volte ne aggiunge una sulla via, trovata su un muretto costellato di giacinti. Altre volte il telefono senza fili dei miciangeli la manda di notte dove non sarebbe dovuta andare, ed ecco che altri fili si aggiungono alla storia. Allora abbiamo pensato che, se voi siete d’accordo, vorremmo aggiungere qualche stella filante anche noi. Cosa dite, ci date una mano?

Basta poco, anche un caffè. Con un caffè, vengono due bustine di pappe “normali” e una di quelle buone buone. Se volete aiutarci, basterà donare – magari anche una spremutina e un cornetto 😉 – all’associazione Alan la Chiave dei Cuori ODV, IBAN IT44K0760102400001048205361. Attenzione alla causale, perché l’associazione aiuta tanti micetti. Dovrete scrivere “Per i mici della volontaria Rosanna Picariello“. Per ogni donazione, sarà emessa la ricevuta, oltre a un quintale di fusa e stelle.

Miciograzie fin d’ora, vostri Pen&Bowie

cricol®