Campioni in campo contro la violenza sulle donne

Giovedì 20 maggio lo Stadio dei Marmi di Roma ha acceso i riflettori su un match e una causa davvero speciali.

“Bomber vs King” ha visto scendere in campo i Bomber sbarbati capitanati da Bobo Vieri e i King amanti delle barbe di Daniele De Rossi, uniti per sostenere la lotta contro la violenza sulle donne e sensibilizzare gli spettatori con il bel gioco e tante testimonianze di ospiti impegnati attivamente per la causa.

Una partita epica, dove i miti e le leggende del calcio italiano sono tornati in campo per giocare una match eccezionale. A fianco di Bobo Vieri si sono schierati campioni come Marco Materazzi, Javier Zanetti, Esteban Cambiasso, Alessandro Matri e Gigi di Biagio.

Mentre tra i King, la cui fascia di capitano è stata indossata da Daniele De Rossi, hanno giocato Francesco Totti, Andrea Barzagli, Luca Toni, Daniele Adani e altri fuoriclasse amati dal grande pubblico.

Commentatrice d’eccezione della serata tra le stelle del calcio Veronica Ruggeri, che ha accompagnato gli spettatori in uno show emozionante, dove il buon calcio ha lasciato spazio a personaggi come Michelle Hunziker, Giulia Bongiorno e Luca Argentero, tutti testimoni e ambasciatori di un messaggio forte e chiaro di presa di coscienza sul tema della violenza sulle donne, realtà davvero diffusa e vicina a tutti noi più di quanto non si creda perché spesso taciuta, e resa ancora più grave dal contesto di emergenza sanitaria.

Tra colpi di scena, goal e avvincente spettacolo calcistico, sono stati estremamente importanti e sentite le voci di Paolo Grue, e Michelle Hunziker, co-fondatrice di Doppia Difesa.

Paolo Grue, presidente e Amministratore Delegato di Procter & Gamble Italia ha sottolineato l’importanza del progetto di inclusione sociale e lavorativa Aula 162, promosso da Associazione Next e sostenuto da Procter & Gamble nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”: «La vera partita è quella contro la violenza sulle donne e come azienda e come marchio ci mettiamo la faccia schierandoci al fianco di Doppia Difesa per sostenere le donne che subiscono abusi. Inoltre, attraverso Aula 162, un’iniziativa promossa dall’Associazione Next e sostenuta da Procter & Gamble, aiuteremo le donne che escono da percorsi di violenza a ricollocarsi nella società e nel mondo del lavoro offrendo opportunità concrete di impiego. Per vincere questa partita è fondamentale il gioco di squadra: per questo chiediamo a tutte le imprese di offrire il proprio aiuto, unendosi a noi e all’Associazione Next nel sostenere Aula 162, con l’obiettivo di creare un circolo virtuoso e aiutare quante più persone possibile in Italia. Soprattutto le donne».

Michelle Hunziker, nel suo intervento,ha espresso la sua immensa gioia nel vedere un brand puramente maschile come Gillette prendere posizione con tanta forza contro ogni tipo di violenza e discriminazione, facendo scendere in campo per la prima volta gli uomini per unirsi alla battaglia di Doppia Difesa. Un messaggio di unione e di speranza perché “è solo prendendoci per mano, donne e uomini, che potremo spezzare il circolo vizioso della violenza e creare una nuova, virtuosa cultura del rispetto, della fiducia e della sensibilità.”

La partita Bomber vs King è stato l’evento clou di un progetto più ampio di Gillette, volto a fornire alle donne vittime di violenza:  

  • Sostegno legale e psicologico con la collaborazione della Onlus Doppia Difesa, costituita da Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, la cui mission è aiutare chi ha subìto discriminazioni, abusi e violenze ma non ha il coraggio, o le capacità, di intraprendere un percorso di denuncia.
  • Inclusione lavorativa: attraverso il progetto «Aula 162», promosso dall’Associazione Next con il supporto di Procter & Gamble, volto alla realizzazione di corsi di formazione gratuiti per dare alle donne vittime di violenza un’opportunità di formazione e/o di lavoro ove ne facessero richiesta nelle aree dove sorgeranno le aule.

Hanno vinto i King, ma la vera vittoria va a tutti gli uomini – King e Bomber – che nella vita di ogni giorno sanno anteporre e diffondere il rispetto contro qualsiasi forma di sopruso verso le donne, persone capaci di esprimere il meglio di sé, come da sempre Gillette incita a fare.