Rimedi di stagione

In veneto si dice “avere la gnagnara”, quando hai un po’ di congestione nasale e quel malessere in tutto il corpo che ti debilita.

Allora i rimedi della nonna sono dietro l’angolo, ma se la nonna ti offriva il solito brodino di pollo, oggi guardiamo verso oriente per prendere ispirazione con ingredienti antinfiammatori naturali.

Pronti?

Ingredienti

  • Mezzo spicchio di aglio
  • 1 scalogno
  • Mezza carota
  • 2 pezzi della testa del finocchio
  • 3 fettine di zenzero fresco
  • Un pizzico di funghi secchi (facoltativi)
  • Curry, noce moscata e sale grosso

Preparazione

Lavate bene tutte le verdure, con bicarbonato, e sciacquate poi sotto acqua corrente.

Una volta lavate accendete il fuoco a fiamma bassa. Mettete mezzo litro d’aqua in una pentola a scaldare. Tagliate a tocchi l’aglio e lo zenzero, curandovi di togliere la buccia, e lasciate andare coprendo con un coperchio.

Nel frattempo pelate la carota e tagliate in 4 spicchi e poi a rondelle di 2 millimetri circa e fate lo stesso con il finocchio. Lo scalogno invece tagliatelo più grossolanamente.

Mettete tutto in pentola con il coperchio e, non appena bolle, mettete mezzo cucchiaino di curry in polvere e una spolverata di noce moscata. Mischiate bene, aggiungete un pizzico di sale grosso e lasciate sobbollire per 20 minuti.

Prendete una bella ciotola, mettete un filo di olio, versate un bel mestolo di brodo e buon rimedio stagionale.

Secondo l’ayurveda la maggior parte di questi ingredienti sono degli antinfiammatori naturali che aiutano l’organismo a depurare e a liberare le tossine. L’aglio viene tradizionalmente usato nella febbre e nelle infezioni delle vie respiratorie superiori come antibiotico. Lo zenzero principalmente per la tosse, il raffreddore e l’influenza. La noce moscata è un antisettico e antibatterico. Il finocchio è antimicrobico e antivirale. Il curry invece è una miscela di varie spezie anch’esse antinfiammatorie e utili in caso di febbre, raffreddore e tosse.

Da usare nei momenti “di gnagnara” come capitano spesso con questi sbalzi di temperatura.

Più che Bon Appétit oggi è più un #prendetevicuradivoi.

Alessandra Collodel